NASCE IL CENTRO DI COMPETENZA PER L’ECONOMIA CIRCOLARE IN TOSCANA

Con la firma dell’accordo di collaborazione tra il Comune di Rosignano Marittimo, Rea Impianti, la Scuola Superiore Sant’Anna, il CNR di Pisa, Confservizi Cispel Toscana, Anci Toscana, Camera di Commercio Industria Artigianato della Maremma e del Tirreno, il 7 ottobre 2016 è stato avviato il “Centro di competenza per l’Economia Circolare in Toscana”, un polo di ricerca regionale, a cui si aggiungeranno altri soggetti, con competenze scientifiche, tecnologiche e industriali, per dare vita ad una piattaforma che crei prototipi, prodotti e nuove imprese.

Il Centro sarà la culla della sperimentazione di nuove soluzioni per trasformare rifiuti e scarti, con l’intento di portare nuovo valore economico. Sorgerà nella ex fattoria della Madonnina, acquisita da Rea Impianti, caratterizzandosi come piattaforma di ricerca applicata per il recupero e la trasformazione dei rifiuti in materia.

Il primo laboratorio sarà quello per il disassemblaggio dei materiali, realizzato dall’Istituto di biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna. Sarà anche il luogo dove la domanda di innovazione delle imprese toscane, e anche extraregionali, potrà trovare una concreta risposta attraverso soluzioni tecnologiche e scientifiche, grazie al coinvolgimento dei centri di eccellenza della nostra regione.