SERRE IDROPONICHE E  INCUBATORE GREEN

Al fine di consolidare pratiche virtuose di economia circolare e incidere positivamente sullo sviluppo agroeconomico del territorio, la Società si è posta l’obiettivo di trasformare i prodotti e i cascami delle proprie attività (come biometano, calore, energia, compost, ecc.) in elementi in grado di promuovere investimenti di particolare valore economico, strategico e ambientale, quali la realizzazione di serre idroponiche in grado di produrre ortaggi con tecnologie e modalità fortemente innovative e di notevole contenimento dell’impatto ambientale.


Analogamente, i programmi che Scapigliato promuove prevedono di utilizzare le strutture acquisite nella fascia di rispetto come terreni e capannoni, per favorire, di intesa con gli operatori economici del settore, la creazione di alcune start-up agricole.


In questo senso, presso il centro per l’economia circolare potranno essere concentrate le attività di supporto alle start-up green e a quelle di carattere tecnologico.

Pubblicato il Bando per la messa a disposizione di terreni nel Comune di Rosignano Marittimo per la realizzazione di serre idroponiche.

 

Nelle serre si produrranno ortaggi.

 

Scapigliato metterà a disposizione energia elettrica e biometano prodotti dai rifiuti, seguendo così i principi dell’Economia Circolare.

Nell’ambito del macro-progetto di riconversione del Polo impiantistico “La fabbrica del futuro”, Scapigliato ha pubblicato il Bando finalizzato a raccogliere le manifestazioni di interesse di privati cittadini, imprese o istituzioni proprietarie di terreni nel Comune di Rosignano Marittimo e interessate a metterli a disposizione per la realizzazione di serre idroponiche.


Attraverso questo progetto, Scapigliato, d’intesa col Comune di Rosignano Marittimo, intende perseguire concretamente gli obiettivi di sostenibilità ambientale e sviluppo socio-economico del territorio, mettendo a disposizione a condizioni favorevoli rispetto a quelle di mercato, ciò che dai rifiuti viene “prodotto” grazie ai propri impianti, ovvero l’elettricità, ricavata dal biogas di discarica, e il biometano, che sarà ottenuto dal nuovo impianto di biodigestione anaerobica. L’operazione permetterà, così, di chiudere in modo virtuoso il ciclo dei rifiuti, seguendo i principi dell’Economia Circolare e riducendo l’utilizzo delle risorse naturali, quali acqua e suolo.


Le serre idroponiche rappresentano, infatti, una delle soluzioni tecnologiche più all’avanguardia del settore agro-industriale e sono caratterizzate da un alto tasso di produttività che garantisce una produzione protetta e controllata, nonché un prodotto migliore dal punto di vista qualitativo.


Le colture che potranno essere prodotte all’interno di questi impianti sono ortaggi, con particolare attenzione alla produzione di pomodori a grappolo di diverse varietà. Gli impianti consentiranno, inoltre, di generare una nuova e significativa offerta occupazionale sul territorio (si stima che per un impianto di 10 ha potranno essere impiegati tra i 140 e i 170 operatori che lavoreranno all’interno di un ambiente particolarmente tecnologico).


Gli interessati possono scaricare il Bando, il modulo da compilare per la manifestazione di interesse (Allegato A) e l’allegato contenente i prerequisiti di idoneità del terreno (Allegato B) qui sotto. I moduli possono essere inviati tramite posta ordinaria, consegna a mano presso la sede (SR 206, km 16,5 Rosignano Marittimo, LI) o mediante posta elettronica all’indirizzo: serre@scapigliato.it


Le manifestazioni di interesse saranno valutate da una Commissione Tecnica composta da esperti del settore, rappresentanti del mondo agricolo e rappresentanti delle associazioni datoriali del settore.


Per chiarimenti o informazioni relative al Bando è possibile scrivere all’indirizzo e-mail serre@scapigliato.it o chiamare al numero di telefono 0586/032158.

Area download

Bando  Download 

Modulo per la manifestazione d’interesse (Allegato A)  Download

Prerequisiti del terreno (Allegato B)  Download